Blog Post

Ultime News
08 ottobre 2014
myles-kennedy

Myles Kennedy: «Alter Bridge e Slash hanno una mentalità molto diversa, musicalmente»

ITALIAN VERSION
Il cantante degli Alter Bridge, Myles Kennedy, è attualmente super impegnato con la propria band madre e con Slash. In virtù dei suoi molteplici impegni, Lisa Martineau di NewHampshire.com ha domandato al frontman se riesca ancora a distinguere i momenti sul palco da quelli in cui non lo è.  «Sicuramente non so più in che mese siamo! (…) Penso che le due band siano estremamente differenti ed è questo a rendere il tutto estremamente eccitante: sono completamente diverse per mentalità e anche musicalmente. Ciò mi impedisce di sentirmi addosso quel senso di ripetitività e anzi: cerco di dare tutto sul palco per un gruppo, poi quando finisce il suo tour… Inizio con un altro e devo girare la manopola nella direzione opposta, perché devo cambiare stile. Ci sono dei processi naturali, una certa quantità di lavoro e  un certo tipo di pensieri che devo fare, prima di salire sul palco: è sempre una bella sfida».

Myles Kennedy ha poi delineato la differenza sostanziale che c’è fra gli Alter Bridge e Slash nel processo di scrittura dei pezzi. «E’ differente: con Mark Tremonti (e con gli Alter Bridge) è più come comporre un puzzle: accumuli un sacco di diversi riff e melodie, progressioni di accordi e di lì, da qualche parte andiamo. “Ok, ho questo riff: avete un chorus da abbinarci?”. Con Slash invece è diverso: sai già che sarà lui ad arrivare con un bel po’ di musica scritta e che dirà “Ok, ora mettici la tua idea di melodia e le tue liriche su questa canzone”. Sono approcci differenti di comporre, li adoro entrambi».

Slash aveva raccontato qualche tempo fa della prima volta che sentì la voce di Myles Kennedy. «La prima volta che ho sentito cantare Myles Kennedy mi ha spazzato via. Non lo avevo mai incontrato prima, avevo appena a malapena sentito parlare di lui. Non sapevo nemmeno cosa avesse cantato in precedenza e come. Gli ho chiesto di intonare una canzone del mio primo disco solista e lui è stato fottutamente grande. Ci siamo poi reincontrati e abbiamo registrato la versione in studio di “Starlight“.

Slash ha poi aggiunto: «L’ho trovato d’impatto, un ottimo cantante rilassato e fresco. A quel punto gli ho domandato se volesse venire in tour con me per promuovere l’album. Per me era ovvio che potesse cantare la maggior parte dei pezzi pubblicati su disco, ma avevo anche avuto la sensazione che potesse esibirsi su tutti i pezzi dei Guns N’ Roses, dei Velvet Revolver e via discorrendo».

A conferma del suo grande apprezzamento nei confronti di Myles Kennedy, ecco cosa ha dichiarato Slash a The Pulse Radio: «Myles è un cantante molto interessante. Canta alla grande, è un bravissimo paroliere e ama andare in tour. Lavora costantemente e vive per il suo mestiere. Quando non è sul palco, lavora a casa, scrive ed è quasi sempre in studio. E’ un tipo bizzarro!».

ENGLISH VERSION IS HERE

Leave a Reply