Blog Post

Ultime News
20 settembre 2015
ac-dc-angus-young

Ac/Dc: Guarda i Fans impegnati nel “Duck Walk” di Angus Young

Gli Ac/Dc si sono esibiti pochi giorni fa in quel di Chicago; l’occasione è stata sfruttata dalla bella e prorompente giornalista della radio WLUP-FM, April Roose per scambiare quattro chiacchiere tra i fans in attesa del concerto. Ma per ingannare meglio il tempo cosa fare? Semplice, proporre alla gente in fila di esibirsi anche loro nella celebre camminata del chitarrista degli Ac/Dc Angus Young: la famosissima “Duck Walk“!

Il risultato? Piuttosto esilarante; sfruttando il suo sex appeal la bella April ha fatto “ballare” alcuni personaggi piuttosto particolari che erano in fila in attesa dello show. Non vi anticipiamo altro, ma alcune di queste esibizioni sono davvero esilaranti, soprattutto quella dell’ultimo ragazzo:

Angus Young è uno degli artisti hard rock più conosciuti del pianeta. Con i suoi AC/DC ha fatto conoscere al mondo il Rock Australiano e ha posto le basi per la nascita di un sound caratteristico, che vanta milioni di imitazioni e nessun vero concorrente. Detto questo, passiamo alle curiosità: pensate di sapere tutto su Angus Young degli AC/DC? Mettetevi alla prova con queste 10 curiosità!

Gibson SGÈ ancora un felice possessore della prima Gibson SG che ha comperato… 42 anni fa.
Angus Young comprò una Gibson SG nei tardi anni ’60 presso un negozio che si trovava vicino all casa dei suoi genitori a Sydney, in Australia. Aveva 16 anni. Da allora a oggi, è rimasta una delle sue principali chitarre. «Penso sia stato un piccolo diavoletto a vendermela», ha raccontato al New Zealand Herald nel 2010. «Ce l’ho ancora adesso ed è – fra tutte quelle che ho – una delle mie preferite».

braIl suo lavoro, prima di entrare negli AC/DC, lo aiutò nella stesura delle liriche più “audaci” della band
Angus lasciò la scuola prima del suo 15° compleanno. Non molto tempo tempo, iniziò a lavorare come tipografo presso un giornale per soli uomini che si intitolava “Ribald”. Malcolm, invece, stava lavorando già da due anni sulla manutenzione di una macchina per cucire che veniva utilizzata per la produzione di reggiseni.

AC-DC-logoLa sorella gli suggerì qualcosa di ancora più importante del look da scolaretto che fece la storia degli AC/DC
Gran parte dei fan degli AC/DC sa che Margaret, la più grande dei fratelli Young, incoraggiò Angus a vestirsi da scolaretto per salire sul palco. Ma molti meno ascoltatori sanno che fu sempre lei a battezzare il gruppo come AC/DC, dopo avere notato quelle lettere su un aspirapolvere. Stando a quanto riferito dalla biografa Susan Masino, Angus e Malcolm rimasero impressionati dall’idea, perché quelle lettere rimandavano alla potenza e all’elettricità.

Louis ArmstrongÈ un mega fan del grande Louis Armstrong
In un’intervista rilasciata nel 1992 a Guitar Magazine, Young descrisse Armstrong come “Uno dei più grandi musicisti d’ogni tempo” e quindi spiegò: «Sono andato a vedere un live di Armstrong quando ero piccolo e mi è rimasto dentro per sempre. E’ stato stupendo ascoltare le sue vecchie canzoni e potere apprezzarne la sua musicalità e le emozioni che sapeva trasmettere, soprattutto se consideri che a quei tempi la tecnologia era quasi inesistente».

Angus Young soloConsidera i suoi assoli come la parte più facile del suo lavoro
Angus raccontò a Guitar Players che, se da una parte lui non era all’altezza di sostituire Malcolm come chitarrista, quest’ultimo avrebbe potuto sostituirlo benissimo negli assoli. «E’ la parte più facile. Non c’è niente di così grandioso nell’essere solista. Ritengo sia più difficile suonare insieme a un gruppo di persone e farlo bene. Voglio dire: quando quattro ragazzi beccano la stessa nota all’unisono… E’ lì che sei bravo a fare ciò che fai».

Angus e Malcolm YoungRimase totalmente shockato quando Malcolm gli domandò di entrare nella band
All’inizio, non suonavamo insieme, anche quando provavamo a casa. Malcom stava in una stanza con il suo registratore, e io in un’altra.. Fingevo di essere Jimi Hendrix. Quando andavo da lui per vedere cosa stesse facendo mi urlava “Vai fuori di qui!”. Rimasi shockato quando mi domandò di andare da lui e di provare a suonare».

Manuel NoriegaI suoi riff hanno aiutato a sollevare l’ex dittatore di Panama – Manuel Noriega – dalla sua posizione di potere
Nel 1989, il governo Americano rese pubblico di avere bombardato il rifugio di Manuel Noriega sulle note di “Hells Bells“, “Highway to Hell” e altri riff rock. La tattica funzionò molto bene con Noriega, conosciuto per essere un amante dell’opera lirica.

No alcolÈ sempre stato astemio
Bon Scott era conosciuto per il suo prodigioso consumo di alcool, ma lo stesso non si può dire di Angus. «Angus beveva sempre un bicchierone di cioccolata al latte o di caffè», ha raccontato il chitarrista dei Nantucket Tommy Redd. «Malcolm, invece, girava per il backstage con una bottiglia di Jack Daniels che era grande quanto lui».

Keith EmersonUno dei suoi amici più intimi, durante il making of dell’album “Back in Black”, era Keith Emerson degli “Emerson, Lake & Palmer”.
In seguito alla morte di Bon Scott, gli AC/DC andarono alle Bahamas per riprendersi dallo shock e per registrare “Back in Black”. Una terapia particolare avveniva il pomeriggio, quando il tastiera degli ELPKeith Emerson – che viveva a Nassau a quei tempi, prendeva Angus e gli altri membri della band e li portava a pescare in barca. «Credo fosse esaltante per loro. Fu come introdurli al mio stile di vita alle Bahamas» raccontò tempo dopo l’artista.

Angus Young lookManterrà il suo look distintivo anche ora che è entrato nella sessantina
Quando gli è stato domandato se si sarebbe ancora vestito da scolaretto una volta superati i 65 anni, Angus ha descritto il suo abbigliamento come “distinto” e “classico”. «Hai mai visto qualcuno, fra gli artisti più giovani, vestire così oggi? Sembra piuttosto che abbiano rubato la gonna alle loro madri! Se questo è alla moda, allora posso dirti che manterrò un look distintivo e classico come il mio».

 

 

 

Leave a Reply